Come sentirsi belli nonostante la disabilità

disabile

Tutti sono belli, ma senza fiducia e con la testa bassa, la vera bellezza non brillerà mai. La vera bellezza viene dall’interno. Non importa quale sia la disabilità: mai vergognarsi di essa! Non c’è motivo di pensare di essere inferiore a chiunque altro. Con o senza disabilità, un essere umano è unico e con caratteristiche uniche. La vera bellezza non ha nulla a che fare con l’abbigliamento costoso che si indossa, la quantità di trucco o il luogo in cui si vive, ma è quella che si ha dentro.

Passi da intraprendere

Accettare che si è belli così come si è. Ognuno è diverso e speciale a modo suo. Questo rende tutti unici e belli. Pensare che la disabilità sia sinonimo di bruttezza creerà solo imbarazzato e disagio. La vera bellezza brilla da dentro e si manifesta fuori. Quindi, lavorare per essere la persona migliore che si può essere. Prima di andare a letto, scrivere due cose positive su sé stessi e due cose negative avvenute durante la giornata. Con il passare del tempo, l’autostima aumenterà.

Avere fiducia e sicurezza in sé stessi e del proprio corpo. Non importa quale sia la disabilità: la sicurezza va indossata con grazia. L’attenzione che già si riceve non deve intimidire o creare vergogna. Tenere la testa alta, restituire lo sguardo delle persone che fissano e spiegare quanto ci si sente a proprio agio a chi pone domande sulla disabilità. Molte persone sono curiose piuttosto che denigratorie. Parlare fa sapere loro quanto si è cordiali e aperti. Questo piccolo passo aiuterà la bellezza a sbocciare.

Essere sé stessi. Non c’è motivo di vergognarsi di ciò che si è e della propria disabilità. Se si è nati in questo modo o la disabilità è la conseguenza di un incidente, c’è poco da fare al riguardo, tranne amare sé stessi. La disabilità offre una prospettiva unica sul mondo e senza la propria presenza mancherebbe qualcosa.

Essere gentili e avere pazienza con gli altri. Queste qualità sono sinonimo di infinita bellezza. È già visibile agli altri, anche se la vera bellezza personale non si è ancora manifestata. Ci sarà sempre un idiota insensibile che dice qualcosa che procurerà del male. A volte capita a tutti e la disabilità è soltanto una scusa per quella persona per manifestare il proprio disagio interiore. Quindi, evitare che ciò impedisca di vedere la propria bellezza. Ignorare questa persona maleducata e continuare per la propria strada o trovare qualcun altro con cui parlare o semplicemente raccontare una barzelletta.

La cosa ideale sarebbe sorridere al maleducato e augurargli di trascorrere una giornata meravigliosa. Non c’è niente di più bello della vera grazia. Altri lo noteranno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi