Brendan Lawlor, famoso disabile golfista amatoriale, è diventato professionista

Brendan Lawlor

Brendan Lawlor | Foto da dundalksport.ie

Brendan Lawlor, uno dei leader golfisti disabili a livello mondiale, è diventato professionista. Per diversi anni, Lawlor ha lasciato il segno in tutto il mondo con vittorie di alto profilo, mostrando il golf della disabilità a un pubblico più ampio. Il 22enne intraprenderà ora un nuovo viaggio nel golf tra i professionisti con il supporto di una delle principali società di gestione del gioco guidata dal proprietario Niall Horan.

“Siamo entusiasti e molto orgogliosi di dare il benvenuto a Brendan nella Modest! Golf”, ha dichiarato Horan. “Brendan è un atleta incredibile e uno dei migliori golfisti disabili nel mondo. È un personaggio ispiratore e ha una genuina mentalità da vincitore”.

Prima di diventare professionista, Lawlor ha gareggiato nell’élite a livello amatoriale, rappresentando il suo club di Dundalk e vincendo titoli individuali sia in patria che all’estero. Ha scalato la terza posizione nella classifica mondiale ufficiale dei golfisti con disabilità e, in questa stagione, ha vinto il German Disabled Open e il G-GOLF Knockout.

In un anno “stellare”, ha anche conquistato l’EDGA Scottish Open, evento a 36 buche che si è svolto sullo stesso percorso dei professionisti del Renaissance Club durante lo Scottish Open della Rolex Series Aberdeen Standard Investments Scottish Open a luglio. La vittoria ha consentito a Lawlor di diventare il primo golfista disabile a partecipare a un evento dell’European Challenge Tour. “Ho avuto una carriera amatoriale di grande successo e credo che sia il momento giusto per diventare professionista. Sono lieto di aver firmato con Modest! Golf e sono molto emozionato per quello che ci aspetta “, ha dichiarato Lawlor.

Si unirà ad una scuderia crescente e impressionante di giocatori del Modest! Golf, il quale include l’italiano Guido Migliozzi e il sudafricano Christiaan Bezuidenhout, che hanno già vinto l’European Tour, mentre Connor Syme e Jack Singh Brar hanno goduto del successo del Challenge Tour.

Per una maggiore inclusività, l’European Tour ha unito le forze con l’European Disabled Golf Association (EDGA) per offrire opportunità in occasione di eventi come la Rolex Series Scottish Open e il finale del DP World Tour Championship al Jumeirah Golf Estates di Dubai in Novembre in cui Lawlor si è qualificato per gareggiare. L’European Tour prevede un tour europeo completo a favore della disabilità entro il 2021 e golfisti come Lawlor avranno l’opportunità di competere in Australia, Dubai ed Europa, dove rappresenterà l’Irlanda e il golf della disabilità.

Lawlor ha la sindrome di Ellis van-Creveld, un raro disturbo della crescita ossea che causa arti più corti. Per anni ha gareggiato ai massimi livelli del golf dilettantistico e disabile, ma ora è pronto per effettuare la transizione con la promessa di maggiori opportunità di gioco nei prossimi anni.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi