Breda, la città più inclusiva ed accessibile d’Europa

Breda

Breda | Immagine Wikipedia

Per un disabile su sedia a rotelle, viaggiare autonomamente in molte città europee è un’impresa praticamente impossibile, specialmente in città antiche, dove la presenza di ciottoli sono un ostacolo spesso insormontabile per una sedia a rotelle. Per non parlare poi delle spese extra che i disabili devono sostenere per spostarsi coi taxi, le quali fanno lievitare il costo della vita di 583 euro al mese in più rispetto a coloro che non lo sono.

Ma c’è un posto in Europa dove i problemi sono stati rovesciati: Breda, città olandese di 200.000 abitanti, nominata nel mese scorso vincitrice del premio Access City 2019. Per consentire ai disabili su sedia a rotelle di spostarsi senza utilizzare taxi, le autorità cittadine hanno eliminato tutti i ciottoli dal centro che circondano il mercato e la chiesa di Grote Markt e Grote Kerk. Il risultato adesso è una superficie piatta, adatta per chi ha problemi di mobilità.

Adesso, un disabile su sedia a rotelle può godersi i percorsi larghi e piatti del Valkenbergpark, osservare i negozianti che mettono le rampe dopo aver alzato le saracinesche al mattino, incoraggiando così i clienti di ogni livello ad entrare. Tutti gli autobus e le fermate cittadine sono completamente accessibili, con i conducenti dei mezzi pubblici nella piena consapevolezza della disabilità altrui.

Ci sono hotel che posseggono strutture per il benessere e la fisioterapia solo per disabili, stanze accessibili con armadi e specchi abbassati, docce con ruote e vasche da bagno con sedute. Non è neanche necessario aprire la porta per accedere: una telecamera rileva l’arrivo di una persona e si apre in automatico. Esistono addirittura linee di navigazione tattile lungo un percorso per aiutare le persone ipovedenti a spostarsi dalla stazione ferroviaria fino al cento città attraverso il Valkenbergpark.

Negli ultimi due anni, per consentire il totale accesso fisico, sono stati modificati oltre 800 negozi e bar, mentre nel 2017 il sito Web della città è stato reso completamente accessibile a tutti, compresi coloro che hanno disabilità sensoriale. Anche la foresta di Breda, Mastbosch, è completamente accessibile alle persone su sedia a rotelle ed ospita ogni due anni il ParaGames, evento sportivo europeo solo per disabili.

Questo notevole miglioramento volto alla totale accessibilità non è certamente arrivato da un momento all’altro: il lavoro a favore dell’inclusione è iniziato fin dai primi anni ’90. Anche se la maggior parte delle persone pensa che il premio Access City significhi che Breda sia la città più accessibile d’Europa sbaglia. In effetti non lo è ed il premio è maggiormente rivolto all’impegno che l’amministrazione cittadina ha profuso per migliorare insieme ai partner che hanno lavorato per raggiungere questo obiettivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi