Thailandia, pilota disabile muore durante l’atterraggio all’aeroporto di Bang Phra

mike lomberg

Mike Lomberg – Foto dnaindia.com

Un pilota disabile in giro per il mondo è morto dopo essersi schiantato mentre tentava di atterrare in Tailandia. Mike Lomberg, 60 anni, un ex pilota dell’aeronautica sudafricana, rimasto paralizzato in un incidente automobilistico 28 anni fa, stava per atterrare all’aeroporto di Bang Phra.

In un video, viene mostrato il suo aereo che scende verso l’asfalto dopo aver tagliato alcune linee elettriche, facendolo virare bruscamente a sinistra. Lo schianto sul terreno è stato inevitabile, con l’aereo che ha preso anche fuoco. La polizia ha affermato che Lomberg è morto subito dopo l’impatto, quindi prima che il suo corpo venisse bruciato insieme al velivolo.

Gli investigatori non hanno ancora capito la causa esatta dell’incidente, anche se alcune linee elettriche in prossimità dell’aeroporto sono state trovate tagliate, il che suggerisce che Lomberg le avesse colpite. Al momento della sua morte, il pilota disabile stava prendendo parte ad un volo intorno al mondo finanziato dalla Handiflight, un’organizzazione per la difesa dei diritti dei disabili.

Il viaggio era iniziato in Svizzera a novembre, dove il gruppo ha sede, e avrebbe dovuto proseguire fino a settembre 2019. Lomberg aveva già visitato l’Italia, la Grecia, l’Egitto, l’Arabia Saudita, gli Emirati Arabi, il Pakistan, l’India e il Bangladesh, e stava dirigendosi a Singapore prima di morire.

Un portavoce della Handiflight ha dichiarato: “Cari amici, con tristezza dobbiamo informarvi della morte del nostro amico Mike Lomberg a causa dell’incidente accaduto poco prima di atterrare all’aeroporto di Bang Phra in Tailandia. Al momento, la tragedia non ha una spiegazione. L’inchiesta è ancora in corso”.

Lomberg aveva entusiasticamente colto l’opportunità offertagli dalla Handiflight per mostrare al mondo intero come la disabilità non deve essere vista come un limite, sia da chi ne è affetto che da chi è non lo è. La sua missione era quella di ispirare gli altri, cambiare le percezioni, raggiungere, toccare e fare la differenza.

Mike aveva alle proprie spalle 3.850 ore di volo sia come pilota che come collaudatore, prima che la sua spina dorsale venisse danneggiata in un incidente automobilistico nel 1990. Anche se era sopravvissuto all’incidente, rimase senza alcuna sensibilità alle gambe, costringendolo a smettere di volare. Non salì più su un aereo, almeno fino al 2011, quando venne coinvolto dalla Handiflight.

A febbraio aveva lasciato il lavoro per iniziare la preparazione in vista del suo volo intorno al mondo, iniziato il 17 novembre 2018. Ad accompagnarlo nel viaggio con un altro aereo, il pilota disabile Guillaume Féral il quale, insieme ad un altro aereo di supporto, è atterrato sano e salvo in ​​Thailandia. Ancora non si sa se finirà il viaggio anche senza Lomberg.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi