Da First Bus l’app che permette ai disabili di tenere traccia degli spazi accessibili sugli autobus

First Bus

First Bus

L’operatore di autobus nazionale First Bus (Regno Unito) ha lanciato una nuova applicazione per smartphone a tracciamento rapido che consente ai clienti di visualizzare in tempo reale il numero di posti disponibili per le sedie a rotelle sugli autobus locali.

Disponibile per il download gratuito su Google Play, “First Bus App” è progettata per facilitare i viaggi con i suoi servizi autobus informando in anticipo i clienti disabili della capacità di spazio per le sedie a rotelle. Gli utenti possono digitare dove e quando vogliono viaggiare, così come il numero del servizio autobus, nell’applicazione e apparirà una mappa in diretta che traccia il percorso del bus e il numero di spazi per sedie a rotelle disponibili in un determinato momento.

Giles Fearnley, amministratore delegato di First Bus, ha dichiarato: “Siamo davvero orgogliosi di essere stati in grado di seguire rapidamente questi aggiornamenti dell’applicazione per garantire viaggi sicuri durante questi momenti difficili. I nostri autobus forniscono un servizio essenziale per i nostri clienti e stiamo facendo tutto il possibile per supportarli. L’aggiornamento dell’applicazione è in linea con il nostro impegno di lunga data per migliorare l’esperienza degli autobus per i nostri passeggeri disabili”.

Secondo la società, lo sviluppo della nuova funzionalità fa diventare First Bus primo operatore di autobus del Regno Unito a consentire non solo ai passeggeri di seguire la posizione del prossimo autobus, ma anche di mostrarne la capacità in “tempo reale”.

L’innovazione è stata ampiamente elogiata da numerosi enti benefici come mezzo per rendere i trasporti pubblici più accessibili per le persone con disabilità.

Rob Burley, direttore presso Muscular Dystrophy UK, ha dichiarato: “Siamo lieti che First Bus si sia impegnata a migliorare i propri servizi per gli utenti su sedia a rotelle. Le persone disabili usano i mezzi pubblici per andare a lavoro o a scuola, fare shopping o semplicemente godersi una giornata fuori con amici e familiari. Ma purtroppo sappiamo che le esperienze possono essere difficoltose a causa delle barriere fisiche e attitudinali. Ci auguriamo che questa nuova funzionalità dell’applicazione renderà più facile per le persone disabili pianificare i loro viaggi e accogliamo con favore l’impegno assunto da First Bus di rendere la sua rete più accessibile”.

Negli ultimi anni, l’accessibilità sugli autobus è stata in cima all’agenda del governo da quando il Dipartimento dei trasporti ha lanciato la campagna “È il viaggio di tutti” a novembre 2019 e ha invitato gli operatori di autobus a migliorare le esperienze delle persone disabili durante l’utilizzo dei loro servizi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi