Syracuse, le suore dello SPAR offrono catechesi ai disabili psichici

preghiera

Nel mondo della fede e del ministero, le Figlie di Santa Maria della Provvidenza nella diocesi di Syracuse offrono il loro sostegno ai cattolici con disabilità intellettive per aiutarli a riconoscere la presenza di Dio nella loro vita quotidiana e ad agire nella luce del messaggio del Vangelo. L’apostolato del Programma di formazione religiosa speciale per adulti, meglio conosciuto come SPAR, opera in accordo con l’insegnamento della Chiesa cattolica secondo cui “tutti i battezzati con disabilità hanno il diritto ad un’adeguata catechesi e meritano i mezzi per sviluppare una relazione con Dio”.

A Syracuse, le suore si concentrano nell’offrire sostegno a ragazzi e adulti con disabilità intellettive i quali, in età scolare, non hanno ricevuto i sacramenti di riconciliazione, eucaristia e conferma. Viene offerto un programma di catechesi pensato proprio per loro.

La fondazione dell’apostolato delle suore è per “il rispetto per la vita e la dignità di ogni persona umana”, secondo il codice etico guanelliano, intitolato al co-fondatore della congregazione, San Luigi Guanella. “Speriamo di contribuire al bene di ogni persona che deve essere aiutata a vivere la sua vita con condizioni che richiedono supporto, attenzione e cura” asserisce il codice. “La centralità di ogni persona umana continua nel tempo e nei cambiamenti culturali nel nostro mondo di oggi”.

La congregazione ha diverse missioni in vari paesi, ma negli Stati Uniti le sorelle hanno fatto della loro principale preoccupazione l’occuparsi e l’insegnare la fede a quelli con disabilità intellettive. Svolgono anche il servizio di assistenza agli anziani nelle case di cura. Alcune sorelle possono anche servire nelle parrocchie come insegnanti di programmi di educazione religiosa e come ministri straordinari della santa Comunione per fornire l’Eucaristia alle famiglie. Negli anni passati, hanno insegnato nelle scuole elementari cattoliche.

Le figlie di Santa Maria della Provvidenza sono state invitate a venire nella diocesi di Syracuse su invito del defunto vescovo James M. Moynihan grazie ad una parrocchiana della Chiesa della Sacra Famiglia, Mary Lou Coons, che stava cercando un modo per aiutare i disabili intellettuali, pregando spesso davanti al Santissimo Sacramento per una risposta. In risposta alle sue preghiere, sentì che Dio l’aveva guidata dalle Figlie di Santa Maria della Provvidenza. Ha comunicato con loro tramite e-mail e poi le ha portate all’attenzione dei funzionari diocesani.

Per quegli adulti con disabilità intellettuali che hanno ricevuto l’istruzione religiosa e sacramentale attraverso le loro parrocchie, SPAR offre un programma di formazione permanente una volta al mese per aiutare ad approfondire la fede radicata e cresciuta nelle loro famiglie e nelle loro parrocchie.

Come capo dell’apostolato SPAR, Suor Riccio si sforza di approfondire la fede di chi ha disabilità intellettive nelle parrocchie della grande area di Syracuse. Inoltre, per le persone con disabilità e di difficile apprendimento in classe, Suor Riccio offre sessioni individuali o di gruppo in un programma di preparazione sacramentale. Le persone con disabilità intellettive partecipano alle riunioni da diverse parrocchie della zona.

Una grande opera pia offerta dall’associazione SPAR, volta a quelle persone mentalmente disabili che non hanno appreso appieno i valori fondamentali insiti nell’eucarestia.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *