Una casa futuristica può offrire maggiore indipendenza ai disabili

Amazon Echo

Una casa futuristica che offre alle persone con disabilità la possibilità di utilizzare quei dispositivi che garantiscono indipendenza? Non è fantascienza ma realtà. Nella contea di Perrysburg (Ohio), una commissione locale per la disabilità ha acquistato una casa a due piani ed ha invitato alcune persone a provare ciò che l’abitazione ha da offrire.

L’obiettivo della commissione è di creare consapevolezza della necessità di una tecnologia di supporto intelligente nelle case dei disabili. Il progetto è ancora in fase sperimentale. Per far salire l’indipendenza ad un livello superiore, l’utilizzo della tecnologia è l’unica strada da percorrere. Con i supporti giusti, le persone disabili possono gestire in totale autonomia le proprie faccende domestiche. Introdurre la tecnologia in una casa è semplice e non richiede troppe cose.

Tuttavia, per la maggior parte delle persone la tecnologia di supporto è ancora argomento ostico e complesso. Coloro che hanno allestito la casa con supporti tecnologici hanno renderli tangibili in modo che le persone potessero provarli. A partecipare alla prova di lancio sono stati circa 80, la maggior parte dei quali operatori sanitari delle contee limitrofe. Sono rimasti all’interno della casa per tutta la notte in modo da aver un quadro più dettagliato di ciò che la tecnologia ha da offrire.

La casa è dotata di dispositivo di comunicazione a due vie che consente agli assistenti sanitari fuori sede di tenere d’occhio e venire in aiuto di una persona con disabilità. La porta nella parte anteriore è dotata di dispositivi ad anello con monitor, i quali consentono a chiunque in casa di vedere chi c’è alla porta e far entrare i visitatori. La persona in casa può anche monitorare la porta tramite smartphone, far entrare i visitatori o il caregiver.

Il soggiorno è gestito Amazon Echo, il quale controlla i ventilatori e le luci del soffitto. C’è anche un sensore di pressione montato sul letto per controllare quando il letto viene utilizzato. È programmato per vibrare e avvisare una persona con difficoltà uditive della presenza di un pericolo come un incendio.

La cucina è dotata di una presa a muro intelligente che supporta quasi tutti i dispositivi che hanno una funzione on-off. Ci anche un cucchiaio che rimane sempre in piano anche quando il braccio si muove. Questa cucina intelligente dispone anche di un apriscatole azionabile con una mano. Le sale sono dotate di sensori che monitorano il movimento. Se nella casa non viene registrato alcun movimento nelle aree in cui dovrebbe essercene, le informazioni vengono trasmesse al supporto domestico.

Questa nuova tecnologia consentirà alle persone maggiore indipendenza, affrontando anche annose questioni come la carenza di operatori sanitari a domicilio. Una volta che le persone hanno imparato ad interagire con questa tecnologia rivoluzionaria, verrà organizzato un incontro con il consiglio direttivo per decidere quale delle applicazioni hanno pienamente soddisfatto le esigenze delle persone disabili. Fatta la scelta, verranno poi installate nelle loro case.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi