I sostenitori della disabilità donano nuove emoticon

emoticon

Dai falafel ai bradipi maliziosi: decine di nuove emoticon porteranno una maggiore diversità alle applicazioni di messaggistica in questo 2019, poiché l’organizzazione che sta dietro i simboli ha risposto positivamente ad una serie di campagne di sensibilizzazione.

L’introduzione di personaggi basati su immagini che ricalcano apparecchi acustici, sedie a rotelle, arti protesici e cani guida contribuirà a correggere la sotto-rappresentazione delle persone disabili per quanto riguarda le emoticon, mentre per gli utenti sarà anche disponibile una più ampia scelta di coppie miste di genere ed etnia.

Gli attivisti per i diritti dei disabili hanno accolto con favore le nuove icone che hanno come tema l’accessibilità. Phil Talbot, capo delle comunicazioni a favore della disabilità e dell’uguaglianza della Scope, ha affermato: “Amate o odiate, le emoticon sono diventate parte della nostra vita digitale quotidiana. I social media sono estremamente influenti ed è bello vedere queste nuove emoticon inclusivi della disabilità, la quale fino ad ora è stata notevolmente sottorappresentata”.

A seguito di una campagna promossa da un’istituzione per i diritti delle ragazze, fatta appositamente per introdurre una emoticon a tema periodico, ne è stata introdotta una nuova chiamata “goccia di sangue”.

“L’inclusione di una emoticon in grado di esprimere ciò che 800 milioni di donne in tutto il mondo stanno vivendo ogni mese è un enorme passo avanti verso la normalizzazione dei periodi e la distruzione dello stigma che li circonda”, ha dichiarato Lucy Russell, responsabile dei diritti delle ragazze e dei giovani della Plan International UK. “Una emoticon non risolverà questo problema, ma può aiutare a cambiare il modo in cui si affrontano certe cose. Questa vergognose violenze verso le donne possono cessare soltanto sé se ne parla sempre di più”.

Riguardo ad un certo numero di altri articoli che sono stati omessi in precedenza, le 59 immagini appena approvate dovrebbero essere rilasciate nella seconda metà del 2019. La percezione dell’ambiguità di una delle nuove emoticon ha scatenato un dibattito sui social media. Si ritiene che un gesto di pizzicamento della mano creato per indicare la dimensione del pene di una persona potrebbe essere utile per respingere “le foto di un pene non richieste”.

Volti che sbadigliano, procioni, una pentola contenente una bevanda sudamericana e le cialde erano tra le altre nuove emoticon potenzialmente meno aperte all’interpretazione. L’anno scorso, l’attesissima aggiunta di emoticon raffiguranti personaggi dei cartoni animati con i capelli rossi avevano dominato i titoli dei giornali, seguendo la serie annuale di aggiunte da parte del Consorzio Unicode, il corpo che mantiene e regola la biblioteca di personaggi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi