Ipertensione e ipotensione: quale è la più pericolosa per la salute?

ipertensione

Tutti sono consapevoli che l’ipertensione è un problema di salute molto pericoloso, a volte potenzialmente letale, ma anche l’ipotensione, ossia la pressione sanguigna bassa, nasconde delle insidie.

Entrambe le condizioni vengono considerate anomale o al di fuori delle normali letture della pressione sanguigna. Ma quale è la più pericolosa? Probabilmente dipende dalla causa sottostante di ciascuna condizione. Non esiste una causa ben definita che porta ad ipertensione, ma i medici sovente esaminano i fattori di rischio che possono aver contribuito al suo sviluppo. Quelli più comuni sono:

  • Età (oltre 50).
  • Una storia familiare di pressione sanguigna elevata.
  • Stress cronico.
  • Inattività fisica.
  • Fumo e / o consumo eccessivo di alcol.
  • Sovrappeso o obesità.
  • Dieta alimentare malsana.
  • Colesterolo alto.

L’ipertensione è strettamente legata a condizioni di salute potenzialmente letali, come il diabete e le malattie cardiache.

Cause della bassa pressione sanguigna

A differenza della pressione alta, quella bassa si verifica quando il cuore pompa sangue attraverso le arterie con meno forza rispetto al ritmo normale. Per la maggior parte delle persone, la bassa pressione sanguigna non provoca problemi di sorta, ma non è sempre così.

Le cause che portano all’ipotensione sono molte, ma le più comuni sono l’ipotiroidismo, alcuni farmaci e la gravidanza. In alcune casi, le persone che soffrono di problemi cardiaci possono presentare pressione bassa.

Naturalmente, le cause potrebbero essere di natura più estrema, come emorragie interne, infezioni gravi o acute e anafilassi. Se la causa è uno di questi problemi, è meglio consultare immediatamente un medico.

Quale è più pericoloso?

Pressione bassa e pressione bassa, per motivi differenti ma anche comuni ad entrambe, possono causare problemi seri alla salute di una persona. Se i sintomi sono passeggeri, non c’è nulla di cui preoccuparsi; se, invece, persistono, allora è necessario approfondire la situazione prima che degeneri.

Secondo un assunto comune al mondo della medicina, i dottori considerano estremamente pericolosa la pressione bassa quando provoca sintomi come vertigini, svenimenti, disidratazione o respirazione difficoltosa.

L’ipertensione, invece, agisce nel totale silenzio, in quanto si sviluppa lentamente nel corso di molti anni. Inizialmente, i danni potrebbero essere totalmente assenti ma, se la condizione fisica non viene trattata come di deve, può causare infarto o ictus. La sua pericolosità è legata all’inconsapevolezza di soffrire di pressione alta, soprattutto perché i sintomi sono spesso assenti.

L’ipertensione può essere rilevata da un medico dopo una serie di visite, ma è impossibile ottenere una diagnosi chiara se non si vede un medico regolarmente.

Per concludere, non c’è dubbio che la pressione sanguigna anormale è rischiosa per la salute. Quindi, se una persona è preoccupata per la pressione alta o bassa, consultare un medico può essere l’unico modo per evitare che la stessa degeneri in qualcosa di molto più pericoloso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi