Usa, Trump vuol modificare i requisiti lavorativi per le persone disabili

donald trump

Giovedì mattina, in una lettera ai dirigenti di MedicAid, l’amministrazione Trump ha annunciato che avrebbe consentito agli Stati di richiedere ai beneficiari di partecipare a un programma di lavoro o ad altra forma di “impegno comunitario” al fine di mantenere i loro benefici per la salute. Mentre presumibilmente ci saranno delle eccezioni per le persone disabili, consentire agli Stati di implementare i requisiti di lavoro appare una pessima idea. Questo nuovo orientamento politico potrebbe infatti essere disastroso per la comunità dei disabili.

La prima preoccupazione riguarda il processo di ammissibilità. Secondo il Washington Post, gli stati saranno in grado di decidere da soli chi si qualifica come “disabile” allo scopo di essere esentati dal requisito del lavoro.

L’Amministrazione per la sicurezza sociale riconosce che lo standard per l’idoneità alla disabilità nella sicurezza sociale è “molto severo”. Molte persone che alla fine si qualificano per i sussidi devono passare attraverso diversi appelli che possono richiedere anni. E anche se lo standard MedicAid per l’esenzione dal requisito di lavoro è molto più indulgente rispetto allo standard per la sicurezza sociale, stabilisce comunque un meccanismo che richiede alle persone di lottare per la copertura a cui dovrebbero avere diritto.

Mentre questo processo di ricorso si risolve, le persone rischiano di diventare più malate e più disabili in attesa di una decisione finale. Alla fine, molte persone potrebbero rimanere bloccate in una zona “grigia”: troppo malate o disabili per lavorare, ma non abbastanza per essere esentati dal lavoro richiesto. Escludendo la possibilità che trovino un datore di lavoro solidale con i loro bisogni speciali, l’unico modo per uscire da questo spazio intermedio è diventare alla fine malati o disabili abbastanza da essere idonei per MedicAid. A quel punto la loro assistenza sanitaria sarà molto più costosa per lo stato.

Essere esentati dal requisito del lavoro a causa della disabilità richiederà quasi certamente una sorta di nota o documentazione del dottore. Tuttavia, se non si dispone di assicurazione, andare dal medico giusto (o da qualsiasi medico) può essere difficile. Di conseguenza, non sarà possibile ottenere la documentazione necessaria per diventare esenti.

Non ci vuole uno studioso politico per capire che questo è l’ennesimo tentativo dell’amministrazione Trump di eliminare i modesti guadagni nella copertura assicurativa sanitaria stipulata dalla Affordable Care Act. L’aggiunta di un requisito di lavoro allontana dall’idea di assistenza sanitaria come diritto e verso un’America che non fornisce una rete di sicurezza per i più vulnerabili, comprese le persone con disabilità.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *