Queensland, è polemica sui nuovi treni: hanno barriere architettoniche

Kevin Cocks

Photo credits: Bruce Long for Couriermail.com.au

Alcuni nuovi treni acquistati dal Queensland, in Australia, stanno sobillando l’opinione pubblica a causa della mancata predisposizione per l’accesso dei disabili all’interno dei mezzi di locomozione. Il commissario anti-discriminazione della regione, Kevin Cocks, ha definito la mossa “riprovevole” durante un’udienza davanti alla Commissione australiana per i diritti umani.

“Oltre alla chiara discriminazione nei confronti dei disabili, è anche un gesto di disprezzo verso la legge” ha tuonato Cocks. “I treni NGR sono stati messi in funzione senza alcun lavoro di rettifica e senza senza il beneficio di un’esenzione concessa dalla Commissione”.

Il ministro dei trasporti Mark Bailey ha dato la colpa al precedente governo di Newman, che era al potere quando la costruzione di questo nuovi treni venne ordinata. Di fronte ai giornalisti che lo incalzavano, Bailey si è ulteriormente giustificato dicendo che “il problema che abbiamo avuto è che il governo precedente ordinò treni economici dall’estero che non rispettavano gli standard di disabilità, cancellando le specifiche dal contratto”.

Il ministro ha difeso la scelta di non aspettare che i treni fossero stati modificati in funzione dei disabili prima di essere messi in servizio, asserendo che la rete aveva bisogno di una capacità supplementare necessaria a far fronte alla necessità di implementare il sistema dei trasporti ferroviari in vista dei Giochi del Commonwealth della Gold Coast che si svolgeranno ad aprile. “Abbiamo ritenuto essenziale avere subito a disposizione nuovi treni per trasportare prontamente staff e atleti verso i luoghi dove si svolgeranno i giochi”.

Ma il portavoce dell’opposizione, Steve Minnikin, ha dichiarato che il laburista Bailey ha avuto a disposizione tre anni per risolvere il problema. “Sappiamo benissimo chi era il ministro dei trasporti quando Jackie Trad assecondò le richieste dei sindacati di avere a disposizione treni di nuova generazione”, ha dichiarato Minnikin ai giornalisti. “Per tre anni i treni sono stati fermi e non utilizzati. Quindi mi chiedo: perché non si è provveduto in quel periodo a modificarli per garantire l’accesso ai disabili?”.

Il signor Minnikin ha anche invitato il governo a rilasciare il piano di trasporto finale in vista dei Giochi, dicendo che le persone dovranno essere in grado di pianificare le loro attività quotidiane durante l’evento.

Nella giornata di lunedì Bailey ha annunciato che 13 nuovi conducenti hanno iniziato la formazione per lavorare al Queensland Rail. Dall’ottobre 2016 sono stati selezionati un totale di 145 macchinisti e 262 guardie tirocinanti, con 51 piloti e 158 guardie ora pienamente qualificati e impegnati nella rete ferroviaria.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *