Parcheggio su posto riservato ai disabili: cosa si rischia?

posto disabili

Gli italiani sono un popolo pieno di pessime abitudini. E tra le tante cattive abitudini che fanno parte del costume italiano, c’è quella di parcheggiare l’auto nei posti riservati ai diversamente abili. Al centro commerciale, alla posta o nella piazza del paese, sono tanti i luoghi nei quali i disabili non sono più neanche liberi di poter parcheggiare nei posti auto riservati, in quanto c’è sempre qualche furbetto che, non trovando parcheggio altrove o sfruttando la vicinanza del posto auto riservato al luogo di suo interesse, parcheggia dove non dovrebbe.

Si tratta di un comportamento ovviamente sbagliato, perché oltre a denotare mancanza di senso civico esprime anche l’assenza più totale di valori quali il rispetto degli altri (tanto per citarne uno).

Cosa accade a chi parcheggia sul posto riservato ai disabili senza avere un’apposita autorizzazione? Chi parcheggia indebitamente nel posto riservato alle persone con handicap è passibile di una multa pari a 84 euro se il mezzo con cui occupa il posto è un’automobile, mentre la multa scende a 40 euro nel caso dei motocicli. Prevista poi la decurtazione di due punti dalla patente di guida. La sanzione scatta nel momento in cui l’auto viene parcheggiata sul posto disabili, certo, ma anche sullo scivolo del marciapiede che dovrebbe permettere loro di spostarsi con facilità (e questo non in molti lo sanno!).

Anche una persona disabile può andare incontro ad una multa, a patto che parcheggi l’auto in un posto riservato senza esporre il contrassegno che autorizza appunto la sosta. La legge infatti è molto chiara in questo senso: il contrassegno, oltre ad essere strettamente personale e non cedibile, deve essere esposto in bella vista in maniera tale che chi effettua i controlli possa notarlo.

Ma non è finita qui, perché il contrassegno deve essere utilizzato solo quando l’intestatario si trova a bordo del veicolo. Per capire cosa significa questo punto, facciamo un esempio banale: una mamma che è solita scarrozzare il figlio disabile può, munita di apposito contrassegno, parcheggiare nei posti auto riservati ai disabili. Tuttavia se il figlio non si trova in macchina con lei, allora la mamma dovrà parcheggiare in un posto comune, proprio perché non essendo a bordo il soggetto diversamente abile, il diritto di parcheggiare nei posti riservati decade automaticamente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *