Nuove tecniche per insegnare agli studenti con problemi di udito

L’importanza dell’udito è spesso sottovalutata almeno fino a quando non è più disponibile e per gli studenti che vivono la propria vita immersi nel silenzio, l’istruzione può rivelarsi difficile. Gli insegnanti devono adattarsi ad ogni tipologia di studenti e lavorare con quelli sordi richiede alcune modifiche ai metodi di insegnamento tradizionali. Tuttavia, le tecniche moderne consentono un adattamento più agevole all’educazione tradizionale, sia per gli studenti che per gli insegnanti.

Tre bambini su 1.000 americani sono nati sordi o con problemi di udito. Un numero ancora maggiore (circa il 14,9% dei bambini di età compresa tra 6 e 19 anni) risulta avere una perdita dell’udito a bassa o alta frequenza, in una o entrambe le orecchie.

La mancanza o la perdita dell’udito può influenzare il progresso di apprendimento del bambino, in particolare nella comprensione e produzione della lingua parlata. Mentre molte teorie sono emerse nel corso degli anni su quale sia l’approccio più efficace, gli esperti concordano sul fatto che il metodo di insegnamento dovrebbe aderire alle capacità, ai bisogni e alla personalità del singolo studente. Gli approcci educativi più comuni includono:

  • Bilingue – Biculturale: l’American Sign Language è l’unico metodo utilizzato in classe. L’inglese tradizionale viene insegnato attraverso l’esposizione delle parole stampate su carta.
  • Uditorio – Orale: questo approccio didattico non utilizza il linguaggio dei segni, ma insegna la lingua inglese attraverso l’udito residuo e il discorso.
  • Comunicazione totale: questo metodo combina comunicazione uditiva e visiva per l’istruzione. È possibile utilizzare una combinazione di sistemi di segni tra cui la lingua dei segni americana e quella internazionale, linguaggio parlato e dei segni usati simultaneamente, il parlato e / o altri metodi di comunicazione.

L’ambiente scolastico stesso può anche determinare il successo delle capacità di apprendimento degli studenti non udenti e alcune opzioni per la loro educazione includono:

  • Scuole esclusivamente diurne
  • Interventi precoci e prescolastici
  • Scuole residenziali per non udenti
  • Aule autonome

L’ambiente e i metodi di base selezionati per gli studenti con perdita dell’udito dovrebbero essere scelti in base alla personalità dello studente e alle esigenze individuali, ma ogni fattore dovrebbe incorporare le capacità dello studente per raggiungere il più alto livello di successo. Le tecniche moderne per gli studenti con perdita dell’udito includono:

  • Considerazioni sull’aula corretta: gli studenti con problemi di udito richiedono un’aula modificata, che dovrebbe incorporare un’acustica ben progettata (per la massima produzione del suono), un piccolo disturbo distrattivo e un’adeguata illuminazione per le immagini. Ogni studente dovrebbe avere una visione chiara di tutte le immagini e dell’istruttore.
  • Uso di un interprete: molte aule con studenti non udenti incorporano un interprete per facilitare la traduzione. Gli studenti sordi, che sono cresciuti con la lingua dei segni, dovrebbero usarli sempre nella loro vita educativa quotidiana.
  • Capacità tecniche assistive: anni di ricerca e sviluppo hanno fornito agli educatori meravigliosi strumenti per massimizzare le capacità uditive per quegli studenti con un certo grado di udito.

Esistono poi molte opportunità per la formazione e la certificazione dell’istruzione dei non udenti e la responsabilità di un educatore deve essere preparata per le esigenze individuali dei suoi studenti. Per gli insegnanti di studenti con problemi di udito, i giusti adattamenti all’ambiente scolastico e metodi di insegnamento avanzati possono fare la differenza tra il successo e l’insuccesso di uno studente.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *