Natura Senza Barriere: l’escursionismo diventa a portata di disabile

natura senza barriere

Condividere una passeggiata in montagna è qualcosa di molto bello, perché l’escursionismo non dà soltanto modo di respirare aria buona e di entrare in contatto con la natura, ma permette anche di socializzare, condividere esperienze e opinioni e, in ultimo ma non meno importante, mettere alla prova il proprio corpo.

Per dare a chiunque la possibilità di vivere un’esperienza di questo genere, FederTrek Escursionismo e Ambiente propone ormai da due anni da questa parte “Natura senza barriere”, un’iniziativa che mira a coinvolgere anche le persone diversamente abili in una giornata tutta dedicata all’escursionismo.

Il progetto

Si tratta di una giornata dedicata alle passeggiate in montagna condivise, con iniziative volte a favorire la partecipazione di persone non vedenti, a mobilità ridotta o più in generale con una qualche difficoltà psicofisica.

Per quest’anno, l’appuntamento è fissato al prossimo 9 luglio: in questa giornata FederTrek Escursionismo e Ambiente organizzerà una passeggiata in montagna aperta a tutti, e che sin da ora si preannuncia stimolante, divertente e benefica! Associazioni ed enti gestori di aree protette che intendono partecipare all’iniziativa, quindi, possono far pervenire le loro adesioni già nel corso di questi giorni. Ma come si fa ad aderire?

Come aderire

Associazioni ed enti vari possono prendere parte al progetto proponendo un programma che si sviluppi su uno o su più giorni, possibilmente incentrato su un’uscita in un ambiente verde a cui possano avere accesso anche persone disabili. Il compito di FederTrek, dunque, sarà ancora una volta quello di fare da centro di raccolta delle proposte e di mettere in contatto le associazioni con le persone interessate. Per aderire basta inoltrare una mail a iniziativeculturali@federtrek.org con tanto di:

  • titolo dell’iniziativa e informazioni sul programma (luogo, data, orario, descrizione e riferimenti su chi chiamare per informazioni e prenotazioni);
  • logo o stemma dell’ente, associazione o cooperativa aderente;
  • una foto del luogo all’interno del quale si intende organizzare l’escursione, o anche solo del sito di partenza.

La domanda va inoltrata entro fine mese, perché altrimenti poi non ci sarebbe tempo materiale per raccogliere le adesioni dei soggetti interessati e organizzare il tutto. Dalle Marche all’Abruzzo, passando per Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna: sono diverse le regioni da cui è già pervenuta almeno un’adesione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *