Cinema Senza Barriere per disabili sensoriali: una realtà a Venezia!

cinema

Il programma Cinema Senza Barriere continua ad espandersi a macchia d’olio, tant’è che dopo Milano, Roma e Bari, ora alla lista di città che dispongono di un cinema per disabili sensoriali si aggiunge anche la città di Mestre (Venezia).

Da molti anni a questa parte, Cinema Senza Barriere propone film sottotitolati per le persone che non sentono e un audio descrizione per quelle che invece non vedono; e lo fa in una sala cinematografica assolutamente “normale” dove vengono proiettati film “normali”. Cinema Senza Barriere, in pratica, ha studiato un sistema per integrare un cinema per diversamente abili in un cinema per normodotati, e nei suoi 11 anni di storia ha provato a rafforzare questo suo progetto.

“In oltre 10 anni abbiamo reso accessibili a tutti più di 90 film: un modo concreto per promuovere la cultura del rispetto e dell’integrazione e permettere anche a chi ha problemi di vista o di udito di andare al cinema insieme alla famiglia e agli amici”, spiegano Fattorossi e Schwarzwald, ideatori dell’iniziativa.

Con l’aggiunta di Mestre, il programma Cinema Senza Barriere trova un’energia tutta nuova da cui ripartire per provare a conquistare altre città. Il primo film in programma presso il Centro culturale Candiani sarà “Suite francese”, sul grande schermo nella giornata di martedì 27 settembre. A seguire ci saranno “E’ arrivata mia figlia” di Simon Curtis (27 ottobre), “Dio esiste e vive a Bruxelles” di Jaco Van Dormael (17 novembre) e “The Imitation game” di Morten Tyldum (sabato 3 dicembre).

Per avvalersi di un servizio sottotitoli o di audio descrizione è tuttavia necessario prenotare con un certo anticipo, facendone esplicita richiesta alla casella di posta cittapertutti@comune.venezia.it. Per quanto riguarda le tempistiche, invece, bisogna considerare il fatto che non vengono accettate prenotazioni nella settimana stessa della messa in onda del film: le condizioni variano di caso in caso, ma la prassi è che il tempo per prenotarsi a un film scada all’incirca una settimana prima rispetto alla messa in onda. Data la natura del progetto e le forze “limitate”, la prenotazione entro questi termini è purtroppo un ostacolo necessario da affrontare!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *