Autismo, farmaci innovativi e Alzheimer: il governo stanzia i fondi

autismo

Erano stati annunciati e ora eccoci alla resa dei conti. I 5 milioni di euro che il governo aveva garantito nel dicembre 2015 per rimpinguare il Fondo sull’autismo, sono puntualmente arrivati.

Il “Fondo per la cura dei soggetti affetti da disturbo dello spettro autistico” era stato inserito da un emendamento alla Legge di Stabilità. L’emendamento in questione aveva imposto al governo l’impegno di mettere ogni anno 5 milioni di euro per un Fondo che riguarda moltissime persone e soprattutto moltissimi bambini in Italia: in questo modo, se per il 2016 sono stati stanziati 5 milioni di euro, nel 2017 se ne aggiungeranno altri 5 arrivando così a quota 10 milioni di euro.

Soddisfatta la prima firmataria dell’emendamento Silvia Giordano: “Il buonsenso ha prevalso ed è stato approvato il nostro emendamento con il quale chiedevamo proprio la conferma di quello stanziamento, aggiungendo i tanti attesi 5 milioni alla somma già prevista per il 2017 che sale così a 10 milioni. Auspichiamo che il prossimo anno i fondi vengano sbloccati più rapidamente e che stavolta possano usufruirne i cittadini affetti da autismo e le famiglie che stanno al loro fianco”.

Tra gli altri emendamenti che sono stati discussi e approvati in seno alla Legge di Bilancio, abbiamo anche l’incremento degli assegni familiari per quei nuclei dove ci siano almeno 4 figli. E poi ancora l’aumento del fondo destinato ai servizi di assistenza scolastica a studenti con disabilità, che aumenta da 70 milioni a 75 milioni.

Sul piano destinato alle politiche sanitarie, il governo ha stanziato due fondi da 500 milioni ciascuno per un totale di 1 miliardo di euro: un fondo riguarda i farmaci innovativi e l’altro i farmaci oncologici innovativi. Infine, ottime notizie in arrivo per il sostegno all’Alzheimer, per il quale viene istituito un fondo da 300 milioni di euro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *